Silvello Betti

Qualifica
STRAORDINARIO
Curriculum Vitae

 

 

CURRICULUM VITAE SILVELLO BETTI

Silvello Betti ha conseguito con lode la Laurea in Ingegneria Elettronica presso l'Università degli Studi "La Sapienza" di Roma. Nel 1985 è stato assunto alla Fondazione Bordoni come ricercatore nel gruppo di Comunicazioni Ottiche, dove si è occupato di sistemi ottici coerenti in collegamenti punto-punto, LAN, MAN e collegamenti ottici tra satelliti. Si è quindi occupato di sistemi ottici WDM, di sistemi ottici SCM (Progetto SOCRATE), di effetti nonlineari in fibra ottica e in dispositivi a semiconduttore. Dal 1990 al 2000 è stato titolare dell'insegnamento di Fibre Ottiche ed Ottica Integrata nel Corso di Specializzazione in Ottica ed Optoelettronica, nell'ambito dei Corsi di Specializzazione Elettronica dello Stato Maggiore della Difesa, successivamente trasformato in Master in Fotonica. Nel triennio 1998-2001 è stato Professore Associato di Comunicazioni Elettriche presso l'Università degli Studi de L'Aquila. E' attualmente Professore Straordinario presso l'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" dove è titolare dei corsi di Infrastrutture di Reti di Telecomunicazioni e di Comunicazioni Ottiche. Fa parte dell’Editorial Board della rivista internazionale “Microwave and Optical Technology Letters” edita da Wiley InterScience. Nel quinquennio 1990-1995 la sua attività di ricerca è stata rivolta principalmente allo studio ed alla progettazione di sistemi di comunicazione ottica di nuova concezione ed allo studio di sistemi di trasmissione ottica multilivello di tipo non convenzionale. Nell’ambito della prima attività sono stati proposti due sistemi di comunicazione ottica innovativi, basati sulla modulazione di polarizzazione tra stati ortogonali del segnale ottico: l’ASPSK (Antipodal Stokes Parameter Shift Keying), ed il JMPSK (Jones Matrix Phase Shift Keying), entrambi sottoposti a copertura brevettuale: - “Apparato di trasmissione e ricezione ottica coerente, basato sulla rivelazione dei parametri di Stokes ed indipendente dal rumore di fase e dalle fluttuazioni dello stato di polarizzazione del segnale ottico trasmesso”; - “Apparato di trasmissione e di ricezione ottica coerente, basato sulla determinazione della matrice inversa di Jones, a compensazione del rumore di fase ed insensibile alle fluttuazioni dello stato di polarizzazione del segnale ottico trasmesso”. L’attività relativa ai sistemi di trasmissione ottica multilivello di tipo non convenzionale è stata indirizzata verso lo sfruttamento ottimale delle potenzialità delle fibre ottiche singolo-modo in modo da ottenere efficienze trasmissive superiori rispetto ai sistemi convenzionali. Oltre ad avere una intrinseca importanza concettuale, sistemi in grado di sfruttare in maniera più adeguata le risorse offerte dalle fibre ottiche possono essere vantaggiosamente impiegati in reti ottiche in cui sia necessario incrementare l’efficienza spettrale per utilizzare al meglio la larghezza di banda del singolo canale ottico. Tale attività ha portato a proporre un sistema di trasmissione multilivello di nuova concezione, denominato 4-Quadrature Multilevel Signaling, in grado di sfruttare in maniera efficiente le potenzialità trasmissive delle fibre ottiche singolo-modo, associando la modulazione multilivello alle 4 quadrature del campo e.m.. Anche questo sistema è stato sottoposto a copertura brevettuale: - “Metodo per la formazione di un segnale multilivello su una portante ottica coerente mediante modulazione di fase e di polarizzazione della portante e apparato di trasmissione e di ricezione eterodina di segnali formati con tale metodo”. E’ co-autore di un testo specialistico di sistemi di comunicazione ottica (S. Betti, G. De Marchis, E. Iannone, “Coherent Optical Communications Systems”, Wiley-Interscience, New York, 1995) ed è autore o co-autore di più di 120 articoli o memorie pubblicati su riviste internazionali o presentati a congressi.