Pierluca Galloni

Qualifica
ASSOCIATO CONFERMATO
Curriculum Vitae

Pierluca Galloni è nato a Roma il 20 febbraio 1977, si è laureato nell’anno accademico 2000/2001 con lode presso l’Università di Roma “Tor Vergata”. Nel marzo 2006 ha conseguito il dottorato in Scienze Chimiche XVIII ciclo presso l’Università di Roma “Tor Vergata”.

Nel 2006 ha usufruito di una Borsa di collaborazione post-doc presso l’Università di Roma “La Sapienza” presso i laboratori del Prof. Zanoni.

Dal Dicembre 2006 è ricercatore universitario settore scientifico disciplinare CHIM/06 presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Chimiche dell’ Università di Roma “Tor Vergata”.

Nel 2004 si è recato come visting-student presso l’università di Houston, Texas(USA), presso il laboratorio del Prof K. Kadish. Nel periodo ottobre-dicembre 2004 ha svolto attività di ricerca presso l’università di Amsterdam, Olanda(UE), come Marie Curie Fellow, nei laboratori della Prof. L. De Cola.

Nel febbraio 2007 è stato visiting scientist presso l’Università del Minnesota-Duluth (U.S.A) nel gruppo del Prof. V. Nemykin e ad aprile 2008 presso il CeNTech Westfälische Wilhelms-Universität in Münster, Laboratorio della Prof. Luisa De Cola.

E’ membro della Società Chimica Italiana dall’anno 2002 e membro del direttivo SCI Lazio 2014-2016. Inoltre è stato il riferimento del gruppo giovani della SCI presso l'Università di Roma Tor Vergata dal 2002 al 2011, è il webmaster del sito della Divisione di Chimica Organica della SCI dal 2013,  ed è stato il webmaster del sito SCI Lazio nel 2014-2016 e il webmaster per il gruppo inter-divisionale della chimica organometallica (GICO) dal 2013 al 2015. È autore di 50 pubblicazioni su riviste internazionali, 2 capitoli su un libri, 3 articolo in atti di convegni ed un brevetto internazionale, circa 60 comunicazioni orali e poster a convegni internazionali e nazionali, di cui una su invito al 7 ICPP in Corea del Sud nel 2012. Nel 2012 è stato invitato a tenere una lecture presso il Van 't Hoff Institute for Molecular Science dell’Università di Amsterdam. Svolge attività di referee per le riviste Chemical Communication, Dalton Transaction, Journal of Physical Chemistry, Journal of Porphyrins and Phthalocyanines, Electrochimica Acta, Energy and Enviromental Science, New Journal of Chemistry, Journal of Molecular Structure.

Ha fatto parte del comitato organizzatore del 9 ° Simposio Internazionale del Vanadio (V9) che si è tenuto a Padova dal 29 giugno al 2 luglio 2014. Ha vinto il concorso JA-Italia per startup universitarie come mentore di BTeam ed il primo posto nella competizione StartCup Lazio nel 2016 .

 PG è il responsabile scientifico del progetto SMART dell'Università di Roma Tor Vergata (2016-2017), ed è stato partecipante del progetto PRIN 2008 (Studio spettroscopico ed elettrochimico di processi di trasferimento Elettronico in monostrati organici autoassemblati supportati su Materiali inorganici) e PRIN 2010 -2011 (Proprietà fotofisiche e fotochimiche di Composti organici e di interesse biologico in Soluzione e in sistemi Organizzati) come responsabile della sintesi organica per l'unità dell’Università di Roma Tor Vergata.

L’attività di ricerca si è focalizzata nella sintesi e nello studio delle proprietà foto- ed elettrochimiche di molecole contenenti centri redox attivi, in particolare ferrocene. In dettaglio è stato analizzato il loro comportamento quali donatori di elettroni sia con vari accettori, sia su diverse superfici metalliche e di semiconduttori. Negli ultimi anni l’attenzione è stata focalizzata sulle tetraferrocenilporfirine, sia per quel che riguarda le loro proprietà elettroniche ed elettrochimiche in soluzione, sia utilizzandole come specie foto-attive depositate su superfici metalliche e di semiconduttori usando questi sistemi come fotocatalizzatori per l’attivazione di piccole molecole come l’ossigeno molecolare. Un'altra attività di ricerca riguarda lo studio di reazioni di ossidazione catalizzate da complessi Vanadio con perossidi per la sintesi di molecole organiche di interesse industriale e biomedico, focalizzando l'attenzione sui processi sostenibili dal punto di vista ambientale. Sono infine stati studiati gli effetti del solvente sulle proprietà elettroniche e sulla reattività di complessi salophen e salen di Vanadio e le reazioni e i processi redox sono stati analizzati anche in liquidi ionici. Più recentemente è stata scoperta una nuova classe di composti polichinonici, chiamati Kuchinoni, di cui è stata identificata la struttura e ottimizzata la sintesi. Questa classe di composti possiede interessanti proprietà elettrochimiche e fotofisiche, e possibili applicazioni in ambito biomedico.

Ha tenuto il corso di Laboratorio di Chimica Organica per il CCS di Chimica nell'AA 2007-2008 e dall’AA 2011-2012 all’AA 2015-2016, per il CCS in Scienza dei Materiali nell'AA 2006-2007 e 2007-2008, e per il CCS in Chimica Applicata dall'AA 2009-2010 all’AA 2015-2016, ed il corso di Chimica Organica e Laboratorio per il CCS in Scienza dei Materiali nell'AA 2008-2009 e 2009-2010